Cosa faceva Vettel prima di diventare campione del mondo…

008.jpg

009.jpg

 

Domenica 19 Aprile 2009 per la Red Bull arriva la prima vittoria con Vettel e la contemporanea prima doppietta della propria storia grazie al secondo posto di Mark Webber. Piove e il dominatore di inizio campionato Jenson Button con la sua Brawn Gp deve accontentarsi. Splendida versione con pneumatici da pioggia della Minichamps.

la M26 di Jack O’Malley

Un grandissimo pilota italiano spesso dimenticato è Bruno Giacomelli. Dopo aver dominato nelle serie minori arriva in F1 nel 1977 con la McLaren. Nel team inglese Bruno è stato subito ribattezzato Bruno Jack O’ Malley tanto che per molti Bruno era un pilota inglese.

Grafica1.jpg

La McLaren M26 che usa Bruno non era la monoposto veloce e affidabile del 1976 e il 1977 -1978 sono anni difficili per lui e per chiunque si sieda in quell’abitacolo senza chiamarsi James Hunt.

giacomelli.jpg

La riproduzione della Minichamps è relativa al Gp di Inghilterra 1978. Perfetta in ogni dettaglio.

m26-giacomelli.jpg

Finalmente anche i pilotini sono perfettamente riprodotti con tanto di sponsor e proporzioni logiche.

Brawn Gp 2009 – World Champion Jenson Button

Ecco l’incredibile BGP 001 del 2009. L’auto è scesa in pista per la prima volta il 06 Marzo 2009, utima a farlo. Nata in extremis dopo l’abbandono dell’attività in F1 della Honda. Da li in avanti ha dominato, subito in testa nei test invernali, Button ha vinto 6 Gp nei primi 7, ipotecando il mondiale a metà stagione e limitandosi a gestire l’enorme vantaggio durante l’anno.

La Brawn Gp, fondata da Ross Brawn a inizio 2009 è in pratica la vettura sviluppata dalla Honda con un motore Mercedes. Vettura ben riuscita ha sfruttato da subito il doppio diffusore. Pare che Brawn abbia rilevato la struttura F1 dalla Honda per un dollaro, rivendendo il tutto a fine 2009 alla Mercedes per svariati milioni di euro.

La curiosità sta nel passato della scuderia. Come detto la Brawn è nata dalle ceneri della Honda, che a sua volta aveva acquisito la B.A.R. nel 2005 di cui era fornitore di motori, diventando costruttore a 180 gradi. La B.A.R. altro non era che il team fondato da Jacques Villeneuve a fine 1998 rilevando la Tyrrell F1, ovvero lo storico team di Ken Tyrrell campione del mondo nel 1971 e nel 1973 con Stewart.

L’avversario più ostico della Brawn Gp nel 2009 è stata la Red Bull. Singolare la storia della Red Bull, nata nel 2005 rilevando la Jaguar F1 che a sua volta era nata nel 2000 rilevando la Stewart GP di Jackie e Paul Stewart. Dalle origini del team possiamo quindi dire che il binomio Stewart – Tyrrell che tanto aveva vinto in F1 a inizio anni 70 è in qualche modo tornato alla ribalta.

brawn-09.jpg

Ho scelto il modello che ha vinto il Gp di Spagna con Button (e Barrichello secondo) perchè dopo la prima serie di vittorie si pensava alla BGO 001 come una meteora, destinata a dissolversi al primo Gp Europeo.

brawn09-front.jpg

Invece anche in Europa Button e la Brawn hanno continuato a dominare. Interessante anche lo sponsor TERMINATOR che pubblicizzava l’uscita nelle sale del Film. Il modello è un Minichamps, realizzato come di consueto perfettamente.

Ferrari 412 t1/b – 1994

Introdotta a metà 1994 la 412 t1/b era meno affascinante della 412t1 della prima metà di stagione, ma dopo poche gare riuscì a riportare a Maranello una vittoria che mancava da 58 GP!

Il 31 Luglio 1994 Gehard Berger vince infatti il Gp di Germania dopo aver fatto segnare la pole in un Gp rocambolesco ricordato per un mega incidente al via che coinvolge metà schieramento e per l’incendio della monoposto di Verstappen ai box.

412t1-front.jpg

La riproduzione Hot-Wheels è sicuramente ben fatta, migliore dei Minichamps del 1994, mancavano come al solito i bar code e le decal sulle fiancate non erano proporzionate. Un pò di acetone, tanta pazienza, ed ecco un buon lavoro!

412t1.jpg

Belle le fotoincisioni del serbatoio e dei radiatori!

Carrellata ultimi arrivi

Dopo una lunga assenza pubblico gli ultimi arrivi della mia collezione.

Mercedes-Benz W196 Winner Gp of England 1954 JM Fangio, Minichamps. Qualità anni luce migliore della versione Brumm o RBA con cui la sostituisco:

20090221-0354.jpg

Lotus 25 Gp Belgio 1963 di Jim Clark. Prodotta da Brumm sostituisce il modello RBA:

20090221-0355.jpg

Lotus 33 del 1965 sempre Jim Clark, prodotta da RBA sostituisce il Villa Model. Nonostante il minor pregio si avvicina di più agli standard della mia collezione:

20090221-0356.jpg

Ferrari 126 Ck del 1981 nella versione del fantastico Gp di Monaco (Brumm) e la triste 126 C2 nella versione delle prove di Zolder 1982 (Brumm plus). Quest’ultima sostituisce la 126 C2 Gp di San Marino prima versione che mostrava tutti i suoi 12 anni! Buona la qualità.

20090221-0360.jpg

20090221-0361.jpg

Wolf Ford WR1 del Gp di Giappone 1977 pilotata da Jody Scheckter. Modello molto bello prodotto in maniera fantastica da Minichamps.

20090221-0362.jpg

Bellissima McLaren Mp4/17D (la “D” sta per “Developed”) del 2003 pilotata da Kimi Raikkonen. Modello Minichamps di ottima fattura con decal importate dall’inghilterra. Modello che cercavo da tempo, trovato in un negozio di giocattoli dimenticato da tutti!

20090221-0363.jpg

Red Bull Rb1 Ford del 2005, pilota Klien. Minichamps.

20090221-0364.jpg

Renault RE22 Rene Arnoux Monaco GP 1980 – Edizione limitata Quartzo.

20090221-0365.jpg

Un capolavoro da parte di Minichamps. Renault Rs28 del 2008 pilotata da Alonso.

20090221-0366.jpg

Benetton B190 Nelson Piquet. Minichamps.

20090221-0367.jpg

la Honda di Ronnie Buckham versione 1964 German Grand Prix. Quartzo.

20090221-0368.jpg

Bmw Sauber F1 08 pilotata da Kubica. Minichamps. Veramente bella.

20090221-0369.jpg

Toro Rosso STR3 di Vettel, anno 2008. Minichamps.

20090221-0370.jpg

Ferrari 312T2 1977 Niki Lauda – Gp germania. Sostituisce la Quartzo. Buona qualità, anche se nelle mani di Minichamps sarebbe un’altra cosa. Attendo le decal per dare una bella sistemata al tutto.

20090221-0371.jpg

Ferrari 312 B3 del 1974 pilotata da Regazzoni nel Gp di Germania. Modello IXO. Molto curato, guardate il tubo nel posteriore.

20090221-0372.jpg